TRATTAMENTO ACQUE

Trattamento acque

Gli impianti di trattamento acqua, sia quelle di scarico, sia quelle per uso umano, fanno parte della storia dell’Azienda.

Il know How acquisto ci permette di progettare qualsivoglia Impianto
di questa tipologia, con la possibilità di arrivare in dettaglio fino all’elenco, minuterie incluse, per l’acquisto diretto di tutte le parti da parte del Cliente

 

Settore Trattamento acque

Titolo

Descrizione della prestazione

Note

Impianto
di potabilizzazione di Bardonecchia e tele controllo della rete di distribuzione dell’acqua potabile nella valle di Susa (TO)

Importo lavori 3,2 milioni di Euro

Progettazione esecutiva degli impianti elettro-strumentali relativi alL’impianto
di potabilizzazione di Bardonecchia (TO)

Impianto
di potabilizzazione delle acque uscenti dalla centrale idro elettrica di ENEL sita a Bardonecchia, inserita all’interno dell’edificio della ex centrale idroelettrica a servizio del traforo del Frejus. La rete, con 34 stazioni, oltre alla città di Bardonecchia, consegna l’acqua potabile in tutta la valle di Susa, fin quasi alle porte di Torino.

Anno
2015 – in corso

Committente
Degremont Italia S.p.A.

Committente finale SMAT Torino

Depuratori Castelli Romani

Progettazione esecutiva e costruttiva di impianti elettrici e/o speciali, quadri elettrici ed apparati per impianti elettrici e/o speciali –tecnologici ed automazione da eseguirsi per la realizzazione delle opere civili ed elettromeccaniche per le reti fognarie nel comprensorio dei Castelli Romani – Impianti di Depurazione nei comuni di San Cesareo, Grottaferrata e Boccapiana

Anno
2015

Committente
Unieco Soc. Coop

Committente finale
Regione Lazio

Impianto
di potabilizzazione sul fiume Conca (RN)

Progettazione esecutiva relativa alla realizzazione di un Impianto
di recupero dell’acqua di contro-lavaggio dei filtri a sabbia e carbone delL’impianto
di potabilizzazione sul fiume Conca ( RN )

Anno
2013

Committente
Romagna Acque S.p.A.

Nazione: Repubblica di Malta

Impianto
: depurazione dell’isola

Trattamento
liquami civili.

Potenzialità: 1.500.000 a.e.

Realizzazione del progetto esecutivo, per conto del Committente, del nuovo Impianto
di trattamento liquami dell’isola.

Esistente grosso Impianto
di depurazione a ciclo biologico, compresa la disidratazione, la digestione dei fanghi e L’impianto
di cogenerazione con parallelo sulla rete ENEMALTA.

Sono previste tre cabine di trasformazione per complessivi 6 MVA di assorbimento.

L’impianto
d’automazione è costituito da un sistema di PLC locali, con supervisione centralizzata.

Impianto
controllato con un’infinità di sensori e misuratori.

Anni: 12 ¸ 14

Committente
Degremont Italia

 

Importo lavori
2 MLN di Euro

Impianti di produzione acqua potabile e depurazione provincia di Forlì – Cesena

Assistenza tecnica programmata per la strumentazione installata presso gli impianti di produzione acqua potabile ed impianti di depurazione della provincia di Forlì – Cesena

Anno
2008-2013

Committente
Endress+Hauser Italia Spa

Committente finale
Hera S.p.A. – SOT Forlì – Cesena

Impianto
di potabilizzazione Lower Ruvu – Tanzania

Impostazione, analisi, realizzazione e controllo dell’ingegneria impiantistica elettrica, strumentale, quadristica e di automazione di base e di dettaglio per L’impianto
di potabilizzazione Lower Ruvu in Tanzania.

Anno
2011 – 2012

Committente
Degremont Italia S.p.a.

Regione
Lombardia

Località
: Sesto Calende

Impianto
: depuratore della città

Trattamento
liquami civili

Realizzazione del progetto esecutivo per conto dell’Impresa contraente, delL’impianto
elettrico, strumentale e controllo dell’impianto
relativo alla ristrutturazione e raddoppio dell’esistente impianto
di depurazione.

Esso è costituito da due linee di trattamento a ciclo biologico e centrifuga per i fanghi.

L’impianto
elettrico e d’automazione è costituito da una cabina di trasformazione,  quadri locali di potenza e comando, ecc., con PLC in rete.

Anni: 08

Committente
Saccecav S.p.A. (MI)

Provincia autonoma di Bolzano

Località
: Merano

Impianto
: depurazione della città

Trattamento
liquami civili.

Potenzialità:  800.000 a.e.

Realizzazione del progetto preliminare e definitivo, esecutivo, per conto del Committente, dell’ottimizzazione delL’impianto
di misura e controllo delL’impianto
.

Esistente grosso impianto
di depurazione a ciclo biologico, compresa la disidratazione, la digestione dei fanghi e L’impianto
di cogenerazione con parallelo sulla rete AEEW.

Il progetto prevede il rifacimento del 90 % dei quadri elettrici e delle relative linee di alimentazione, nonché il rifacimento totale del sistema di misura e di controllo.

È prevista la creazione di apposite sale quadri climatizzate per il contenimento dei quadri.

L’impianto
d’automazione è costituito da un sistema di PLC locali, con supervisione centralizzata.

Impianto
controllato con un’infinità di sensori e misuratori.

Anni: 07 ¸ 08

Committente
eco-Center S.p.A.

 

Regione
Emilia Romagna

Località
: Rimini

Impianto
: depurazione della città

Trattamento
liquami civili

Potenzialità: potenziamento della linea acque da 220 a 470.000 a.e.

Realizzazione del progetto preliminare e definitivo, in collaborazione con gli ingegneri incaricati e, in parte con il Committente, delL’impianto
elettrico, strumentale e controllo delL’impianto
.

Esistente grosso Impianto
di depurazione a ciclo biologico, compresa la disidratazione, la digestione dei fanghi, la micro filtrazione finale e L’impianto
di cogenerazione con parallelo sulla rete ENEL.

L’ampliamento prevede una nuova linea acque realizzata con tecnologia MBR.

L’impianto
elettrico e strumentale previsto è costituito, da una sesta cabina di trasformazione, per una potenzialità complessiva di 4,5 MVA installati.

L’impianto
d’automazione è costituito da un sistema di PLC locali, con supervisione centralizzata per mezzo di un sistema di tele controllo.

Impianto
controllato con un’infinità di sensori e misuratori.

Anni: 06 ¸ 07

Committente
Romagna Acque S.p.A.

Contraente Studio E Consult di Rimini.

 

 

Importo lavori
1,3 MLN di Euro

Regione
Emilia Romagna

Località
: Ravenna

Impianto
: nuovo potabilizzatore dell’acquedotto della Romagna

Trattamento
Impianto
di sollevamento acqua potabile in rete

Realizzazione del progetto esecutivo, in collaborazione con gli ingegneri incaricati e, in parte con il Committente, delL’impianto
elettrico, strumentale e controllo delL’impianto
di sollevamento dell’acqua potabile in rete.

Esso è costituito da elettro pompe a 690 Vca avviate con inverter a frequenza variabile, per complessivi 2,5 MVA, eventualmente raddoppiabili

L’impianto
elettrico e d’automazione è costituito da una cabina di trasformazione con gruppo elettrogeno d’emergenza, quadri locali di potenza e comando, ecc.

Impianto
gestito da un DCS che gestisce circa 300 I/O.

Anni: 08

Committente
Alpina Acque S.p.A. (FC)

Regione
Emilia Romagna

Località
: Ravenna

Impianto
: nuovo potabilizzatore dell’acquedotto della Romagna

Trattamento
potabilizzazione acqua del canale Emiliano Romagnolo

Realizzazione del progetto preliminare e definitivo, in collaborazione con gli ingegneri incaricati e, in parte con il Committente, delL’impianto
elettrico, strumentale e controllo delL’impianto
.

Impianto
di potabilizzazione che fornisce acqua all’acquedotto della Romagna.

Esso è costituito da una linea di trattamento, con filtri in pressione e filtrazione finale con membrane, Impianto
di trattamento dei fanghi, centrale di dosaggio dei reattivi, ecc., con la predisposizione per una seconda linea di trattamento

L’impianto
elettrico e d’automazione è costituito da una cabina di trasformazione con gruppo elettrogeno d’emergenza, quadri locali di potenza e comando, ecc.

Impianto gestito da un DCS che gestisce circa 600 I/O e controllato con un alto numero di sensori e misuratori.

Anni: 06 ¸ 07

Committente
DAM progetti (RA) e, in parte, Alpina Acque S.p.A. (FC)

 

Importo lavori
1,5 MLN di Euro

Regione
Abruzzo

Località
: Pescara

Impianto
: depuratore della città

Trattamento
liquami civili

Realizzazione del progetto esecutivo per conto dell’Impresa contraente, delL’impianto elettrico, strumentale e controllo delL’impianto
del revamping dell’intero Impianto
.

Esso è costituito da due linee di trattamento biologico con Impianto
di filtrazione finale delle acque di scarico, due linee di disidratazione dei fanghi, un digestore anaerobico dei fanghi.

L’impianto elettrico e d’automazione è costituito da due cabine di trasformazione,  quadri locali di potenza e comando, ecc., con PLC in rete che comunicano con la sala centrale di controllo.

Anni: 06 ¸ 07

Committente
Impresa Di Vincenzo S.p.A.

Contraente
Torricelli srl.

Regione
Piemonte

Località
: Torino

Impianto
: depuratore della città

Trattamento
liquami civili

Realizzazione del progetto esecutivo, per conto dell’Impresa contraente, delL’impianto
elettrico, strumentale e controllo delL’impianto
relativo alla fase di essiccamento dei fanghi.

Esso è costituito da tre linee di trattamento con centrifughe, poi con un forno rotante, con predisposizione al raddoppio delL’impianto

L’impianto
elettrico e d’automazione è costituito da una cabina di trasformazione,  quadri locali di potenza e comando, ecc., con PLC in rete che comunicano con la sala centrale di controllo.

Anni: 04 ¸ 05

Committente
Hydrodata S.p.A. (TO)

Regione
Lazio

Località
: Torrevaldaliga

Impianto
: depuratore della centrale ENEL

Trattamento
scarichi industriali

Realizzazione del progetto esecutivo, per conto dell’Impresa contraente, delL’impianto
strumentale e controllo dell’impianto di depurazione a servizio della centrale ENEL di Torrevaldaliga, per la trasformazione a carbone.

Esso è costituito da due linee di trattamento per oli, esausti e civili.

L’impianto d’automazione è costituito da PLC supervisionati da DCS.

Anni: 05

Committente
ENEL S.p.A.

Impresa Contraente
Torricelli srl (FC)

Regione
Lombardia

Località
: Monza

Impianto
: depuratore della città

Trattamento
liquami civili

Realizzazione del progetto preliminare, definitivo ed esecutivo per conto dell’Impresa contraente, delL’impianto
elettrico, strumentale e controllo delL’impianto
relativo alla fase di essiccamento dei fanghi.

Esso è costituito da due linee di trattamento dapprima con centrifughe, poi con forni rotanti.

L’impianto elettrico e d’automazione è costituito da una cabina di trasformazione,  quadri locali di potenza e comando, ecc., con PLC in rete.

Anni: 03 ¸ 04

Committente
Torricelli srl (FC)

Regione
Umbria

Località
: Citerna (AR)

Impianto
: potabilizzazione acque per l’acquedotto dell’alta valle del Tevere

Trattamento
acqua lacustre

Potenzialità: 150 l/s.

Realizzazione del progetto preliminare, definitivo ed esecutivo, in collaborazione con gli ingegneri incaricati, delL’impianto
elettrico, strumentale e controllo delL’impianto
.

Impianto di potabilizzazione che fornisce acqua all’alta valle del Tevere.

Esso è costituito da una prima linea di trattamento, con filtri a gravità, Impianto di trattamento dei fanghi, centrale di dosaggio dei reattivi, ecc., con la predisposizione per una seconda linea di trattamento

L’impianto elettrico e d’automazione è costituito da una cabina di trasformazione con gruppo elettrogeno d’emergenza, quadri locali di potenza e comando, ecc.

Impianto gestito da un DCS che gestisce circa 600 I/O e controllato con un alto numero di sensori e misuratori.

 

Anno
03
¸ 04

Committente
Umbria Acque

Studio incaricato
Studio associato Lombardi Spazzoli Paglionico

Regione
Veneto

Località
: Chioggia (VE)

Impianto
: interconnessione degli acquedotti di Venezia e di Chioggia.

Realizzazione del progetto esecutivo, in collaborazione con gli ingegneri incaricati, delL’impianto
elettrico, strumentale e controllo dei serbatoi pensile ed interrato di Chioggia, della relativa stazione di sollevamento e del nodo idraulico di interconnessione con la rete acquedottistica di Venezia.

Esso è costituito da una cabina di trasformazione che alimenta le elettro pompe di rilancio in rete, del nuovo serbatoio interrato

Tutto L’impianto
è visionato e tele controllato dalla sede ASP di Chioggia tramite collegamento con fibra ottica.

Impianto gestito da un PLC che gestisce circa 150 I/O.

Anno
04

Committente
ASP Chioggia.

Studio incaricato
Studio L’Acqua di Venezia

Altri innumerevoli piccoli e medi impianti, disseminati in tutta la penisola.